Il nuovo sistema anti-shock

Perché un sistema anti-shock?

Ogni volta che un pattinatore atterra un salto si verifica un impatto. La forza dell’impatto dipende da molti fattori, tra cui il modo in cui il salto viene atterrato ed il peso del pattinatore. La forza stimata può essere fino a 7 o 8 volte maggiore del peso reale del corpo, ciò significa che un pattinatore che pesa 50 kg atterra il salto con la stessa forza di un corpo che pesa 350-400kg.

L’impatto genera delle vibrazioni che si diffondo dai piedi a tutto il resto del corpo e che arrivano con maggior forza nelle caviglie, nelle ginocchia, nelle anche, fino alle vertebre. È provato gli allenamenti intensivi cui sono sottoposti gli atleti portano ad avere dolori muscolo-scheletrici e che in alcuni casi si possono trasformare in problemi anche molto dolorosi.

Le vibrazioni arrivano ai muscoli attraverso i tendini costringendoli a lavorare contro il loro movimento dinamico naturale. Questa energia negativa può raggiungere i centri nervosi del sistema muscolo-scheletrico umano, causando dei microtraumi che con il tempo possono sfociare in:
• Tendinite (infiammazione dei tendini)
• Talalgia (dolore acuto al tallone)
• Periostite (infiammazione della parte esterna dell’osso detta periostio.
• Fratture da stress
• Dolori articolari a piedi, ginocchia, anche, schiena fino alla base del cranio.

Grazie a delle ricerche ed ai feedback dagli atleti, i nostri tecnici hanno creato il sistema anti-shock per ridurre al minimo le vibrazioni dell’impatto.

suola-appoggio-piano-01
1. Suola del Piano in materiale Noene: le vibrazioni dell’impatto vengono assorbite e disperse dalla suola.

suola-appoggio-piano-02
2. Suola tradizionale in cuoio: le vibrazioni dell’impatto si propagano per il corpo.

Quali sono i benefici del nuovo sistema?

Minimizza lo shock dell’impatto, causa di problemi muscolo-scheletrici dovuti ai continui atterraggi ed agli allenamenti intensivi. L’anti-shock assorbe gran parte della forza che viene scaricata sul piede quando il pattinatore atterra il salto.

Assorbe le vibrazioni causate dalle difformità del ghiaccio rendendo la pattinata più fluida e dando maggiore stabilità. Partendo da una base più ferma sarà più facile saltare ed eseguire tutti gli altri elementi.

Riduce le oscillazioni nella fase di atterraggio permettendo al pattinatore di eseguire più rapidamente salti in combinazione e transizioni, mantenendo più facilmente stabilità e velocità.

Come è fatto e come funziona?

Due strati separati di materiale Noene sono stati integrati nella suola, uno in quella interna, l’altro in quella esterna. Questo materiale assorbe e disperde l’energia provocata dall’impatto, impedendole di diffondersi nel resto del corpo. Lo strato esterno serve a minimizzare le oscillazioni e le vibrazioni dovute alle difformità del ghiaccio, mentre quello interno, che è più vicino al piede, attutisce l’impatto dell’atterraggio.

doppia-suola-piano

L’atterraggio si verifica in due fasi che si susseguono molto velocemente. Poiché il salto viene atterrato all’indietro, la punta del piede è la prima parte che atterra/colpisce il ghiaccio, seguita dal tallone. Per questo motivo il materiale anti-shock è stato posizionato lungo tutta la suola della scarpa.


1. Atterraggio sulla suola del Piano: le vibrazioni dell’impatto vengono assorbite e disperse dalla suola.

suola-piede-piano
2. Atterraggio su una suola tradizionale in cuoio: le vibrazioni dell’impatto si propagano per il corpo.

Inoltre, un ulteriore strato di materiale anti-shock è stato incorporato nella suoletta interna in corrispondenza del tallone così da ridurre ancora di più l’impatto in questa zona.

Perché abbiamo scelto questo materiale?

Noene è un tipo di elastomero che grazie alla sua speciale composizione assorbe e disperde fino al 98% di energia.